Innovazione IOT cross continente: IngDan alla Maker Faire

Innovazione IOT cross continente: IngDan alla Maker Faire

Il 2014 è stato l’anno della svolta per il mercato dell’ Internet of Things “Made in Italy”. I numeri ci rassicurano, con un fatturato di 1,55 miliardi di euro.

Ci è bastato fare un giro nei vari padiglioni di Maker Faire, lo scorso weekend, alla scoperta dei tanti progetti e prototipi presentati negli stand tematici per capire come il concetto di oggetti e stile “Smart” stia davvero entrando nella nostra vita quotidiana. Il 2015, infatti, è stato l’anno di smart car, smart home e smart city. In questo ridisegno industriale l’Italia è sicuramente protagonista, seconda al mondo per numero di fablab e prima per concentrazione. Di innovatori, in Italia, e di creatività, ne abbiamo davvero tanti. Forse sono le risorse e la velocità di scalare che mancano.

E poi c’è la Cina. La Cina della Shenzhen Valley, definita dall’ Economist “il cuore dell’innovazione hardware mondiale“. Paese che sta velocemente traghettando il proprio business cruciale e la propria reputazione internazionale dalle “fake” industry ad hub di produzione creativa mondiale.
Qui c’è Cogobuy, società tra le più grandi di e-commerce di microchip, quotata alla Borsa di Hong Kong. Fondata da Jeffrey Kang,  Cogobuy ha scelto l’Italia e un talk al quale ho avuto il piacere di partecipare, per il lancio internazionale di IngDan. La piattaforma mira ad mettere in contatto attraverso un network,  innovatori, anche e soprattuto italiani -startupper, maker, artigiani digitali- con produttori e distributori cinesi, offrendo loro anche  l’opportunità di diffusione sul loro mercato, il più grande nel settore IoT al mondo.

“Con IngDan entro il primo anno vogliamo aiutare più di duemila aziende italiane” ha dichiarato durante la presentazione Jeffrey Kang a Maker Faire, durante il panel di presentazione insieme a Massimo Banzi:

IngDan, sponsor di Maker Faire, ha inoltre selezionato tra tutti i partecipanti i 40 progetti IoT più innovativi che saranno esposti gratuitamente alla Maker Faire di Shenzhen nel 2016. I migliori 4 saranno invitati ad un roadshow nella “Shenzhen Valley”: un’area che ospita la più grande produzione dell’elettronica a livello mondiale e vanta un’estensione due volte quella della Silicon Valley.

Commenti

commenti