People are media, il ritorno dell’homo sapiens

People are media, il ritorno dell’homo sapiens

Non sono troppo esperto di cronologia per dire la mia. Credo che quanto avviene tra i cuori sia più importante di queste grandi imprese volte a far girare energia.” Negli anni ottanta Alasdair Gray aveva previsto quasi tutto. Se ora mettessimo la parola “tecnologia digitale” al posto di “cronologia” avremmo già in parte riassunto il senso di “People are media. Il business digitale nell’era dei selfie”.

Gli autori Aldo Agostinelli e Silvio Meazza approfondiscono il nuovo modo di interagire dell’umano con la macchina digitale; il ruolo che ha il cuore delle persone nella comunicazione pubblicitaria e soprattutto espongono tutte quelle innovazioni tecnologiche volte ad appagare i bisogni reali della persona, invece che a crearne.

Ed ecco che l’uomo, come il consumatore, o anche il professionista del digital scopre che la macchina dei media si sta trasformando in una grande opportunità, capace di dare soluzioni partendo direttamente dal comportamento dell’individuo, di modo che l’intelligenza umana assieme a quella digitale conduca a meccanismi virtuosi di gestione del lavoro, creazione di prodotti, erogazione di servizi, interazione sociale.

Nella recensione video vi spiego il perché questo libro, è anche molto di più.

di Redazione

Commenti

commenti

Tags:
,