Blog

  • Tutti
  • Digital Event
  • Digital Manager
  • Digital Strategy
  • Altre storie
A 10 anni dalla sua nascita, Twitter sembra vivere una vera e propria crisi di identità. Che sia reale o gonfiata dai media, i numeri e le dichiarazioni degli stessi founder parlano chiaro: Twitter, se confrontato con altri social media, perde in termini di crescita di account (nuove iscrizioni e account attivi, al momento poco più di 300 milioni), mentre guadagna nel fatturato (investimenti in adv).
Il documento che ti condivido oggi contiene la presentazione completa del mio intervento a #CCome16 su Social Media Core Model, dal titolo "Is Collaboration The King?". Nel post precedente ti ho spiegato quando un social media di brand diventa core e illustrato nel dettaglio come compilare  il template generale del modello.
Che cos'è un manifesto se non un esercizio? Un esercizio, sì. Personale: per individuare ed elencare chi siamo, in cosa crediamo, le nostre attitudini e gli aspetti significativi del nostro modo di essere. O strategico: figurarsi sotto forma di elenchi puntati l'identità di un brand, di un marchio, può essere molto utile quando andiamo a sviluppare idee  su come e cosa comunicare. Il tono di voce con cui farlo, le sfumature del carattere di marca, le sue posizioni su di sé e sul mondo.
Core è una parola inglese che, a seconda del contesto in cui la si usa, può significare cose diverse. Principale, fondamentale, profondo, se usata come aggettivo. Ma anche nucleo, nocciolo, essenza, come qualcosa da "figurarsi". Core si traduce anche cuore. Nell'accezione de "il cuore delle cose", "il cuore del problema", "andare dritti al cuore".
I fatti sono su tutti i giornali, anche se ancora molto confusi e con notizie approssimative.
Ieri sera tra le 20 e le 21 Stazione Termini a Roma è stata evacuata e le persone che erano sul luogo messe in stato di allerta a causa dell’avvistamento di uomo armato. L’uomo è stato intercettato, pare, prima nella metro B, poi dalle telecamere della stazione, poi fermato ad Anagni, dove si è scoperto che quello che sembrava a tutti gli effetti un vero mitra era “solo” un giocattolo che l’uomo stava portando al figlio. Questi, sembrano, i fatti.